Olio CDB 15%: quali sono le sue proprietà?

I benefici dell’olio di Canapa

Moltissime persone si interessano di prodotti naturali che possono offrire un valido aiuto per il proprio benessere. Tra questi ritroviamo l’olio di Canapa. Le sue proprietà ed il suo utilizzo rientra in tantissimi campi, così come andremo a vedere. Ma cos’è innanzitutto l’olio di CDB?

Si tratta di un olio estratto dalla spremitura dei semi della pianta della Canapa. Tra le sostanze più preziose contenute al suo interno troviamo acidi grassi essenziali omega 3, omega 6 e omega 9, vitamina E, sali minerali tra cui zinco e selenio. Queste ed altre sostanze lo rendono un perfetto integratore naturale che può compensare ad alcune carenze o che può venirci in aiuto in presenza di alcuni disturbi.

Viene ad esempio assunto da chi vuole abbassare il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue e ridurre il rischio di malattie cardio-vascolari.

Tra le sue proprietà più riconosciute vi sono quelle analgesiche ed antidolorifiche. L’olio può essere infatti assunto per contrastare i dolori dell’artrite o per curare quello provocato dai traumi subiti.

Viene anche spesso utilizzato per curare lievi stati depressivi o stati di ansia. Negli ultimi tempi si utilizza per contrastare i periodi fortemente stressanti per animali domestici come cani o gatti.

Esistono inoltre diverse linee farmaceutiche che hanno creato diversi prodotti per il benessere e la cura della persona, tra cui caramelle, spray, creme massaggianti o creme per il viso antirughe o anti-age che hanno come componente principale proprio l’Olio di CBD.

Come sceglierlo?

L’olio di CBD si distingue innanzitutto per quanto riguarda la percentuale di estratto puro al suo interno. L’intensità e l’efficacia del prodotto è strettamente legata a questo parametro. D’altra parte, si consiglia sempre un’assunzione graduale, partendo da prodotti con una percentuale più bassa per arrivare ad altri più potenti.

L’Olio CDB 15 % possiede già una buona efficacia ed è perfetto per chi non ha ancora provato le proprietà del prodotto.

Un’altra differenza sostanziale è che in commercio esistono tre tipologie di olio. Quello a spettro completo, che contiene tutte le sostanze presenti nella pianta della Canapa, tra cui il THC, che è il principio che causa il cosiddetto “sballo”. Gli oli a spettro completo sono i migliori proprio perché mettono a disposizione tutta la ricchezza delle proprietà della pianta. D’altra parte, non deve avere una quantità di THC superiore allo 0,3% per non incorrere in spiacevoli effetti collaterali.

Gli oli ad ampio spettro possiedono invece tutti i cannabinoidi presenti nella Canapa al di fuori del THC, mentre gli isolati contengono solamente il CBD.

In base all’utilizzo che ne andremo a fare potremo scegliere la tipologia di prodotto da assumere. Se vogliamo attenuare un dolore articolare, ad esempio, potremo avere un effetto più rapido ponendo delle gocce sotto la lingua e tenendole per due minuti. Se abbiamo un dolore localizzato, allora potremo utilizzare una crema all’estratto di CBD.

Le pastiglie sono comode perché possono essere conservate per quanto desideriamo e consentono un dosaggio più semplice.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.