Anche le piccole aziende dovrebbero registrare il marchio?

Cos’è un marchio? Perché è utile?

Probabilmente anche noi siamo convinti che la registrazione del marchio sia una pratica utile esclusivamente per le grandi aziende. Ma non è proprio così, come andremo a vedere in questo articolo. Prima di scoprire quali sono i benefici di registrare il proprio marchio, dovremmo andare a vedere in pratica cos’è un marchio.

Un marchio è costituito da una parola, un simbolo, e da qualsiasi cosa che graficamente vada ad identificare un’azienda ed i prodotti/servizi da essa offerti. Esistono principalmente tre tipologie di marchio:

  • Figurativo, costituito da un’immagine
  • Denominativo, costituito da parole
  • Composto, che combina l’utilizzo di immagini e parole

Il marchio della Nike è un chiaro esempio di marchio composto. Quando è solamente un’azienda ad essere rappresentata da questo simbolo, allora si parla di marchio individuale.

In casi più rari, sono più aziende o produttori che si possono servire delle stesse linee guida, e quindi dello stesso marchio, per garantire la qualità e l’unicità del prodotto o del servizio offerto. E’ il caso dei consorzi come quello del “Prosciutto di Parma” o del “Grana Padano”. In questo caso parliamo di marchio collettivo.

Ci sono studi tecnici specializzati che effettuano la registrazione marchio Roma in tempi brevissimi. La domanda che sorge è: anche le piccole attività dovrebbero registrare il proprio marchio?

I vantaggi nel registrare un marchio

La risposta è che, benché non sia obbligatorio farlo, questo passaggio rappresenta un punto di svolta importante nel percorso di crescita di qualsiasi attività.

Innanzitutto, grazie alla registrazione potremo proteggere ciò che ci rappresenta. Mettiamo il caso che, dopo tempo e sforzi riusciamo ad acquistare una certa visibilità nel nostro settore. I nostri clienti riconoscono il nostro marchio, che per loro è sinonimo di qualità ed affidabilità. Suggeriscono anche ad altri di acquistare gli stessi articoli.

Ad un certo punto, però, un nostro competitor inizia ad utilizzare un logo simile, se non sfacciatamente uguale. I clienti entrano in confusione. Come se non bastasse, molti di loro potrebbero acquistare direttamente dal nostro competitor convinti che stiano acquistando da noi.

Nel caso in cui il marchio non fosse registrato, diventa difficile e costoso intraprendere un’azione giudiziaria per dimostrare che siamo stati i primi ad utilizzare quel marchio. Tutto ciò si potrebbe evitare semplicemente registrandolo. Dal momento della registrazione veniamo infatti tutelati, così come saranno tutelati i nostri prodotti e servizi.

Un marchio forte contribuisce a creare fiducia. Benché siamo una piccola realtà, lavorando al meglio i clienti soddisfatti diventeranno, per così dire, i nostri ambasciatori, offrendo una spinta decisiva per la crescita della nostra attività.

Una volta che il marchio diventa consolidato in un particolare settore, anche i nuovi potenziali clienti si sentiranno più spinti ed invogliati ad acquistare quello che offriamo.

Un altro vantaggio è legato al fatto che più forte diventa il nostro brand, maggiore saranno le possibilità di instaurare delle collaborazioni interessanti e vantaggiose.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.